lecce-accordion-project-1024x682

Lecce Accordion Project

“Lecce Accordion Project” Trio di bayan (Michele Bianco – Giovanni Fanizza – Francesco Coluccia) Un Trio di fisarmoniche è un evento più unico che raro, soprattutto se usciamo dal campo del folklore per addentrarci non tanto nel “classico” quanto nel “nuovo musicale”. “Nuovo” che singolarmente sembra combaciare con l'offerta timbrico sonora dello strumento, paragonabile solo a quella dell'organo o a quella delle più sofisticate apparecchiature elettroniche. Ecco il Lecce Accordion Project, un Trio nato all'interno della classe di fisarmonica del Maestro Germano Scurti, che il “nuovo” lo va cercando anche al di fuori della culla dell'Occidente, in Finlandia, in Polonia, in Ucraina e in Russia. Fondato nel 2014, sin da subito riscuote notevoli successi nell’intensa attività concertistica facendosi apprezzare da un vasto e variegato pubblico. Numerose le partecipazioni a concorsi sia nazionali che internazionali dove il trio ha sempre raggiunto i primi posti, premi assoluti e della critica, tra cui il “Concorso Internazionale Lucia Iurleo (San Vito dei Normanni)”, “Concorso Internazionale San Lazzaro (Gallipoli) , “Concorso Internazionale Villa la Meridiana (Santa Maria di Leuca)”, “Concorso Internazionale A.Gi.Mus.- Messapia (Nardò)” e tanti altri. Ultimo successo al “41° Premio Internazionale di Fisarmonica - Città di Castelfidardo”, una delle competizioni specifiche più importanti e prestigiose al mondo, dove si è aggiudicato, davanti a Islanda, Polonia, Danimarca e Cina, il Primo Premio assoluto nella categoria di musica da camera per ensemble di fisarmoniche, un risultato senza precedenti. Un’assidua ricerca timbrica, cura sonora e stilistica caratterizza i suoi membri: Michele Bianco, Giovanni Fanizza e Francesco Coluccia, i quali premono affinché tramonti l’idea dello strumento associato unicamente al mondo folkloristico, facendolo conoscere per le incredibili potenzialità tutt’ora poco conosciute. Il trio è in attiva collaborazione con la “Camerata Musicale Salentina” e il “Maggio Salentino” ed è prossimo a produrre il primo lavoro discografico . E' tramontato il monopolio delle avanguardie storiche e anche in confini di genere tra classicità e sperimentalismo, neofolklore e consumo si vanno cancellando, non da ultimo ad opera di uno strumento emergente come la fisarmonica - nel caso specifico del Lecce Accordion Project, del Bayan - transculturale per vocazione. Francesco Coluccia, 24 anni. Fa parte dal 2007 del gruppo di musica etnica salentina “Allabua”, con il quale ha partecipato a numerosi festival nazionali ed internazionali. Michele Bianco, 23 anni. Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali di musica classica, nel 2013 partecipa ad una gara tra i Conservatori, su Rai 1, nella rubrica “Unomattina in famiglia” con l’Ensemble “Terminal Quartet”. Si esibisce con diverse orchestre (ICO Schipa di Lecce, Orchestra Nazionale dei Conservatori). Nel 2014 collabora con il soprano Katia Ricciarelli ed il tenore Francesco Zingariello in uno spettacolo autobiografico firmato da Maurizio Costanzo. Ha seguito corsi di perfezionamento con i maestri Deschamps, Shishkin, Angelis, Maric, Pitocco, Scigliano, Flammini e Ranieri. Giovanni Fanizza, 20 anni, ha vinto concorsi nazionali ed internazionali. Si esibisce con ensemble di vario tipo ed ha collaborato nel 2014 con l’Orchestra ICO di Lecce per il concerto sinfonico del M° Piovani. Partecipa a masterclass e corsi di perfezionamento tenuti dai maestri Pitocco, Chiacchiaretta, Scigliano, Maric, Pietrodarchi, Feniuk e Vasovic. Programma: From “Gogol Suite” by A. Schnittke: Overture The Clerks The Ball The Greatcoat Polka “3 3 2” – B. Precz “Mutta” – J. Tiensuu “Sonata No.1” – A. Kusyakov: II. Ostinato III. Corale e Recitativo IV. Finale “Rondò Capriccioso” – W. Solotarev “Sonata Fatum” - V. Zubitsky (I – II – III mov.)

leggi

LECCE ACCORDION PROJECT

TRIO DI BAYAN


19 maggio 2017
Teatro Paisiello
LECCE
ore 21.00


INGRESSO GRATUITO


ensemble-concentus-e-tempus-saltandi-1024x680

Ensemble Concentus

In Taberna Nel 1200, o forse nel 1300, in una taverna, intorno ad una rustica tavolata illuminata dalla fioca luce delle candele, pellegrini, cavalieri, menestrelli e trovatori, raccontano le loro storie gustando semplici vivande che, consumate con generoso vino, leniscono ogni dolore, accendono gli animi, predispongono tutti all’amore e ai piaceri sensuali. E’ un’epoca buia, la vita è breve e il castigo divino è il timore più grande, ma intorno ad una tavola imbandita e al favor di Bacco da tutti invocato e desiderato, gli animi gioiscono, le paure tacciono, l’amore trionfa… Passano i secoli e in un’ epoca luminosa, in un ricco palazzo impreziosito da opere d’arte sublimi, presso una tavola sontuosa, dame eleganti, principi e cortigiani, godono del cibo e del vino che insieme alla musica allietano le splendide feste di corte. Musiche colte e raffinate animano i convivi rinascimentali; ma tanto nei palazzi quanto per le strade, tra la gente più umile, risuonano vivaci canti in cui il cibo è protagonista , con frequenti allusioni e doppi sensi che ci rivelano il diffuso desiderio di abbandonarsi ai piaceri della vita. Il cibo, insieme al vino, è dunque simbolo di tutte quelle gioie da cogliere e vivere intensamente, finche’ si gode della fugace giovinezza, poiché “del doman non v’è certezza”.

leggi

ENSEMBLE CONCENTUS
TEMPUS SALTANDI
COMPAGNIA I GREFADA

“IN TABERNA”

DIRETTA DA A.S.BERNARDELLI


20 maggio 2017
Teatro Paisiello
LECCE
ore 21.00


INGRESSO GRATUITO


Beatles

Beatles per sempre!

Per la prima volta in cinquant’anni, un ampio repertorio beatlesiano (oltre venti canzoni) viene presentato in traduzione italiana: cioè in metrica, in rima, con lo stesso significato e lo stesso sound dei brani originali, ma in grado di arrivare immediatamente al cuore del pubblico nazionale. Prima d’ora, soprattutto negli anni Sessanta e nei primi anni Settanta, erano state occasionalmente tradotte singole canzoni dei Beatle, ma il loro soggetto veniva completamente trasformato e riscritto, e quasi mai rappresentavano fedeli traduzioni dei brani originali. Un’ora e mezza abbondante di canzoni dei Beatles in lingua italiana rappresenta dunque un’assoluta novità.

leggi

BEATLES PER SEMPRE!

special guest NANDU POPU


21 maggio 2017
Teatro Paisiello
LECCE
ore 21.00


INGRESSO GRATUITO


patrocini-2017

Prossimi Eventi

beatles
  • 21
  • 05
  • 2017

Lecce

09:00 pm

ensemble-concentus-e-tempus-saltandi
  • 20
  • 05
  • 2017

Lecce

09:00 pm

lecce-accordion-project
  • 19
  • 05
  • 2017

Lecce

09:00 pm

foto armoniche stravaganze copia
  • 22
  • 05
  • 2016

Lecce

09:00 pm

(c) COMPAGNIA ARAKNE MEDITERRANEA PH_EMANUELE PERUCCA ORFEI
  • 21
  • 05
  • 2016

Lecce

09:00 pm

antonio ancora
  • 20
  • 05
  • 2016

Lecce

09:00 pm

richard sinclair
  • 17
  • 05
  • 2015

Lecce

09:00 pm

omaggio a tito schipa
  • 16
  • 05
  • 2015

Lecce

09:00 pm

TYNA MARIA
  • 14
  • 05
  • 2015

Lecce

09:00 pm

DIRETTORE ARTISTICO

PROJECT MANAGER
SIMONA CIULLO
INTRODUCE
ROSARIA RICCHIUTO