Ensemble Le Armoniche Stravaganze


Venue: Teatro Paisiello

Location: Lecce, Italia

Date: May 21 to May 21

Length: 09:00 pm - 11:00 pm


ENSEMBLE LE ARMONICHE STRAVAGANZE

L’Ensemble Le Armoniche Stravaganze, fondato da Anna Aurigi e Francesco Scarcella, nasce in seno alle attività del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “T.Schipa” di Lecce, con l’intento di riscoprire, studiare e divulgare la musica rinascimentale e barocca, in particolar modo quella di area meridionale.

Vi confluiscono le esperienze e le suggestioni di musicisti professionisti nel settore delle esecuzioni storicamente informate, cambiando l’organico in funzione del repertorio affrontato ed utilizzando strumenti antichi o copie filologiche.

L’Ensemble si è esibito in molte città italiane ed europee (Oxford, Parigi, Firenze, Copenaghen ecc.), riscuotendo entusiastici consensi di pubblico e di critica.

Anna Aurigi

Anna Aurigi si è formata sotto la guida di Lala Sarsowska e di Anastasia Tomacewska. Dopo la maturità classica si diploma presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze in canto (1992) e in musica vocale da camera (1997 diploma, 2007 biennio specialistico)con Liliana Poli e Leonardo De Lisi.

Si perfeziona, poi, all’Accademia Chigiana di Siena con Shirley Verret e Alfredo Kraus, e in Germania con Julia Hamari.

Studia il repertorio francese con Sousanne Danco, e quello liederistico con Irwin Gage presso gli Amici della Musica di Firenze.

In seguito approfondisce il repertorio barocco con Jill Feldmann

Nel 1996 si laurea col massimo dei voti in Storia della Musica alla facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze con una tesi sulla veneziana Barbara Strozzi, di cui fornisce la prima edizione moderna

completa del Primo Libro di Madrigali (Venezia, 1644). Pubblica in seguito, presso la casa editrice Studio Editoriale Fiorentino, i testi poetici di questi madrigali scritti dal poeta fiorentino Giulio Strozzi per la figlia adottiva Barbara. Sempre dal Primo libro di Barbara Strozzi registra alcuni brani inediti nel disco “Il concerto delle Dame” (Sonitus) 1999.

In ambito operistico ha interpretato in particolare ruoli appartenenti ad opere del Sei e Settecento (Serpina nella Serva Padrona di Pergolesi, Siena – 1992 – e Firenze ­– 1993; Erminia nell’Erminia sul Giordano di Michelangelo Rossi al Teatro Manzoni di Pistoia – 2000; Roxanne nello Scanderberg di Rebel e Fancoeur Lecce e Tirana -2006)

Ha eseguito la parte del soprano in molti oratori sinfonici (Beethoven – Nona Sinfonia, Mozart – Requiem, Orff – Carmina Burana, Saint Saens – Oratorio di Natale) e barocchi (Sances Stabat Mater, Vivaldi Beatus Vir, Pergolesi Stabat Mater) .

Anna Aurigi svolge un’intensa attività concertistica, in tutta Italia e all’estero, dedicandosi con particolare interesse al repertorio cameristico (Lieder, chancons, canciones, composizioni di autori sudamericani), alla musica contemporanea (Berio, Cavallari, Benvenuti, Boncompagni, Terni) e al repertorio barocco del quale ha eseguito molte prime assolute contemporanee (Strozzi, Tricarico, Leo, Cafaro, Sarri, Millico). Partecipa a spettacoli che uniscono parola e musica collaborando con attori come Sergio Castellitto e Franco di Francescantonio.

Da un decennio affianca all’attività concertistica quella didattica. E’ docente di Canto Rinascimentale e Barocco presso il conservatorio “Tito Schipa” di Lecce dall’aprile 2002 . Nel 2003 ha tenuto due stages su canto barocco e opera italiana presso l’University of Natal a Durban.

FRANCESCO SCARCELLA

ha compiuto gli studi d’Organo e Composizione Organistica al Conservatorio “T.Schipa” di Lecce. Musica Corale e Direzione di Coro, Strumentazione per banda al Conservatorio “N.Piccinni” di Bari. Prepolifonia, Clavicembalo, Direzione d’orchestra e Composizione al Conservatorio “B.Marcello” di Venezia. Clavicembalo, Tastiere storiche e Organo Rinascimentale al Royal College of Music di Londra. Ha seguito il corso di Musicologia presso l’Università di Pavia, sede di Cremona. Si è perfezionato presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena, vincendo una borsa di studio, Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia, Accademia Organistica Internazionale di Treviso ecc., privilegiando il repertorio Rinascimentale e Barocco con T. Koopman, G.Leonhardt, L.F.Tagliavini, M.Radulescu, C.Stembridge, A.Marcon, M.Bilson.

Ha vinto il terzo premio al Concorso Nazionale per Organo antico “Gargano ’94“ nonché il secondo premio al III Concorso Nazionale per Organo antico “Fano Adriano 2007” .Svolge molteplice attività concertistica sia in veste solistica all’Organo e al Cembalo, sia come Direttore d’Orchestra e di Coro.

La sua eclettica formazione lo porta ad abbracciare un vasto repertorio che va dal Rinascimento sino al Novecento, eseguendo nell’ambito di Festivals Internazionali, in prima esecuzione assoluta, opere di B.Rigacci, B.Putignano, A.Winslow.

Con la casa discografica “ Iktius “ ha inciso un CD, con il M° L.Celeghin, sugli Organi della Cattedrale di Otranto, nell’ambito della collana discografica “ Le Grandi Cattedrali d’Italia “.

Recente è la pubblicazione di due CD: “Re Cor Dare” sull’organo del Santuario Maria SS. di Costantinipoli di Marittima (LE); “ Philippe et Jacobe “ sull’organo “G.Toselli” della Chiesa SS. Apostoli Filippo e Giacomo di Diso, con “Ars Publica”.

Si è prodotto, in qualità di organista e cembalista, in diverse registrazioni discografiche e televisive, quali la “Petite Messe Solennelle” di G.Rossini, incisa per la NCR.

Ha pubblicato “Excursus” per organo con “Ars Publica”, di prossima pubblicazione sue composizioni con organici che spaziano dal quartetto per archi, fino alla grande orchestra.

Nella 37° Stagione Lirica del Politeama Greco di Lecce, è stato Maestro al Cembalo nell’Opera “Rinaldo” di G.F.Haendel, collaborando con Katia Ricciarelli, Direttore Fabio Pirona.

Si occupa attivamente alla riscoperta e salvaguardia del patrimonio organologico ed organario della Puglia, promuovendone il restauro, la progettazione di nuovi organi e la divulgazione concertistica.

E’ docente accompagnatore al cembalo e basso continuo, nel Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Musica “T.Schipa” di Lecce.

STEFANIA PATAVIA

Soprano leccese specializzata nell’esecuzione di musica antica, vanta un’intensa attività concertistica in ambito operistico, sacro, barocco e contemporaneo, con particolare attenzione nell’esecuzione di madrigali ed oratori e del repertorio solistico del ‘500-‘700.

Attiva nella riscoperta della musica antica, grazie ad una continuativa collaborazione con varie associazioni specializzate, in particolare con l’associazione “Gruppo Madrigalistico Salentino – Padre Igino Ettorre”, prima, quest’ultima, ad avere esplorato nel Salento e in Puglia il genere Madrigale, grazie anche allo strumento della ricerca nel repertorio peculiare del territorio, riportando alla luce, pubblicando ed eseguendo opere anche inedite di autori Pugliesi del ‘500-’700, come Radesca, Migali, Montesardo, Radesca, Pericoli, Tricarico. Ha collaborato sia in fase organizzativa che strettamente artistica, con la “Schola Gregoriana Cum Jubilo”, diretta dalla Prof.ssa Patrizia Durante e l’associazione “Domus Messapie” del Maestro G. Primiceri.

Con l’ensemble “Le Armoniche Stravaganze” promuove la riscoperta e la diffusione della musica del “600 e “700 eseguendo con rigore filologico in tutta Italia e in Europa.

Ha ricoperto ruoli da protagonista e coprotogonista in opere ed oratori fondamentali nel repertorio della musica Rinascimentale e Barocca, come lo “Jephte” di G. Carissimi, “Il Ballo delle Ingrate” e “Il Combattimento di Tancredi e Clorinda” di C. Monteverdi.

Solista nell’esecuzione in prima assoluta dell’opera “Scanderberg” di F. Francour e F. Rebel, prodotta dal Conservatorio di Musica di Lecce, l’Universita’ di Tolosa, il Conservatorio di Versailles e l’Accademia delle Arti di Tirana, e diretta dal M° Jerome Correas.

Vanta una prestigiosa collaborazione al progetto Europeo “ Musan” del Conservatorio di Musica “T.Schipa “ di Lecce Dipartimento di Musica Antica.

Ha partecipato come esecutore alla prima edizione del World Bach Fest a Firenze.

Ha prestato la sua voce a produzioni teatrali e cinematografiche.

Continua il suo percorso di crescita e perfezionamento, studiando tecnica vocale con il Maestro Michel Aspinall e prassi esecutiva della musica Barocca con la Prof.ssa Anna Aurigi.